Visualizzazioni totali

INTRODUZIONE a HONG KONG (ultimo agg. blog 14/08/2011)


HONG KONG, cosa vedere, cosa fare, dove andare, come dormire, cosa e dove comprare. VERO E FALSO su Hong Kong.
Questo potrebbe essere davvero il più completo blog su hong kong, anche se chiaramente non c'è tutto, ma una vasta base per accedere alal città e sapersi muovere. Certo si potrebbe fare ancora di più...
 Sulla destra potrete trovare l'elenco delle pagine che cmq sono tutte qui sotto.
Cercherò di informarvi di tutto: da dove acquistare a dove mangiare. Alloggi, nightlife.
Potret trovre le sezioni sulla colonna a destra e se vorrete potrete lasicare commenti.

Vorrei iniziare subito dicendovi che al contrario di quello che si dice Hong Kong non è una città così cara. Tutto dipende da voi. Vi possono spennare, potrete spendere a cena 40 euro a testa (qui è una mostruosità). Bisogna sapersi muovere. Se lo saprete fare, seguendo anche qualche mi  consiglio, non spenderete nulla. Mangiare, la cosa che incide di più è economicissimo, basta non andare nei posti super turistici. Bere birra e cocktail nei bar è come da noi in città. Bere cocktail nei club ha lo stesso prezzo, in vece da noi in disco i prezzi raddoppiano. Gli shootini (ovvero  gli shot/bicchierini di alcool, chaimati anche chupiti - come in spagna - o da qualche caprone shortini, pensando al cocktail corto invece che al "colpo") è l'unica cosa non conveniente. generalmente 5 o 6 euro. coem o quasi come un cocktail, vai a capire il perché. L'unica cosa che costa è dormire, per chi si ferma poco, poco cambia dagli altri posti occidentalizzati, per chi si ferma tanto invece gli affitti son cari e le case davvero piccole.
Non sono una guida turistica, né lo è questo blog, quindi spesso non troverete indirizzi, ma per i posti che vi indico, per approfondire, basta cercare in internet.

Hong Kong è strepitosa, probabilmente se siete arrivati qua già avrete letto qualcosa. Qusi tutto è vero, ma tutti dicono le stesse cose, magari perché non sanno cosa scrivere.
Un esempio? "Verrete travolti dal caos di hong kong" Ma quando? Travolti? Certo se vivi a mong Kok (quartiere affollatissimo, e vivi li dalle 4 alle 7, ti senti male. Ma Tutto 'sto caos... Non esageriamo, chiaro che se vieni da un paesino di campagna e non hai mai viaggiato... L'impatto sarà forte. Sopportabilissimo, non è niente di pazzesco. E' una città viva, una città caotica come altre. Non è una città che non si ferma mai. Ci sono giornate morte. Sono sedicimilioni di persone più o meno, una giornata morta non vuol dire una giornata senza nessun in giro....

"Hong Kong" è LA CITTA' dei contrasti. MA PER PIACERE.... Non che non ci siano contrasti, ci sono e forti. Però fate un salto a Shanghai poi ne riparliamo... Oppure, mai stati a New York? New York possiede all'interno due distinti mondi, altro che i contrasti di Hong Konk, che ripeto ci sono.

"Le spiagge di Hong Kong sono sempre vuote perché i cinesi odiano il mare". Uno: non dire a uno di hong kong: "sei un cinese" perché ti guarda male. Due: è un'altra cazzata. Dipende quando vai e in che spiaggia vai. Prova a fare un salto a shek o, o di domenica d'estate a south beach bay... La gente che scrive dovrebbe prima visitare un posto più di una settimana, e non solo zaino in spalla, o non solo hotel di lusso. I posti vanno vissuti per poterli raccontare davvero. Date due consigli se siete stati lì, ma non aprite un blog dando le dieci cose più importanti da fare, che magari alcune non si possono più fare, altre sono opinabilissime... bah...
Pian piano vi dirò tutto. Non temete. Sicuramente tutto quello che so, quello che non so e non scoprirò non lo vengo a riportare per sentito dire.

Quando venite qui comqunque dovrete avere pazienza su un po' di fronti:
Per strada. Quando camminate sappiate che gli hongkongers e ancor più i cinesi continentali pensano di camminare da soli, come se ci fossero solo loro. Siete magari nel caos e loro senza problemi si fermano in punti critici, camminano lentissimi, oppure ondeggiano, vi possono davvero far saltare i nervi. PEr non parlare delgi ombrelli: In linea teorica se cammini nella folla con un ombrello devi fare un minimo di attenzione agli altri, per non accecarli (soprattutto perché la loro altezza media è inferiore, vi potreste trovare spesso con ombrelli ad altezza occhio), qui no, capita frequentemente di ricevere colpi da ombrelli perché loro si girano come se fossero in una stanza vuota, e non pensate minimamente di ricevere scuse.
Nei ristoranti. Come dirò nella sezione ristoranti l'igiene lascia i ltempo che trova. Così l'educazione. Quindi potreste trovare bambini al ristorante in piede sulla sedia, che si spalmano noodles in faccia con i genitori che non dicono nulla, magari si lmitano con le mani a toglierglieli dalla faccia mettendo questi nella loro bocca, niente di più. Non prendetevela mai con i bambini, è facile capire che non è colpa loro. Sono sincero, forse il popolo cinese è quello che maggiormente manca di educazione al mondo, qui non siamo propriamente in cina è vero, ma la cosa è simile (anche se fortunatamente molto hongkongers sono occidetalizzati quindi l'educazione è molto più simile alla nostra) e comunque ci sono moltissimi cinesi continentali a cercare di non farci sentire a vostro agio letteralmente scatarrando per strada, facendo disgustosi versi d'ogni tipo anche al ristorante, ma se siete viaggiatori non c'è problema, fa tutto parte del viaggio, la ittà è comuunque stupenda.

Ciao
Gianluca









1 commento:

  1. Bella Gianluca!

    Sottoscrivo il post, dopo anni che abito qui.

    RispondiElimina